BitGrail News

Latest news

  • Site under maintenance, we are working on it.
06 / 28 / 2018 15:00 UTC

In data 18 Giugno 2018, in forza dei provvedimenti del Tribunale di Firenze, gli XRB contenuti nei wallet della società sono stati sequestrati e posti sotto il controllo dell'autorità giudiziaria, in attesa di ulteriori provvedimenti del Tribunale di Firenze nel giudizio prefallimentare.



06 / 15 / 2018 15:00 UTC

On June 18, 2018, pursuant to the Tribunal of Florence orders, the XRB contained in the company's wallets were seized and brought under control of the judicial authorities pending further Court decisions in the prebankruptcy proceeding.

06 / 15 / 2018 15:00 UTC

In data 5 Giugno 2018, in forza dei provvedimenti del Tribunale di Firenze, i Bitcoin contenuti nei wallet della società sono stati sequestrati e posti sotto il controllo dell'autorità giudiziaria, in attesa di ulteriori provvedimenti del Tribunale di Firenze nel giudizio prefallimentare.



06 / 15 / 2018 15:00 UTC

On June 5, 2018, pursuant to the Tribunal of Florence orders, the Bitcoins contained in the company's wallets were seized and brought under control of the judicial authorities pending further Court decisions in the prebankruptcy proceeding.

05 / 02 / 2018 13:20 UTC

Re-opening update

This morning, following the re-opening, we were notified of a deed by the court of Florence requesting the immediate closure of BitGrail and this situation will persist until a decision is made by the courts, about the precautionary suspension request made by the Bonelli law office on behalf of a client.
The decision is scheduled for May 16 2018.

Even though we don't agree with this decision, we are obliged to respect the law and to suspend any BitGrail business immediately.

Kind regards,

BitGrail Team

05 / 01 / 2018 10:00 UTC

Re-opening date of BitGrail

Dear users,

We are pleased to announce that BitGrail will commence operations on 2 May 2018 at 10:00 UTC. The markets and withdrawals will be operating for all coins, except for NANO/XRB. BitGrail re-open the NANO/XRB market for users at a date to be announced shortly.

We would like to thank our customers for their continued patience and support.

Our team is working hard on verifying all users who have submitted the documents in an expedited manner. If you haven't been verified yet, we kindly ask you to complete the form at the BitGrail website in order to facilitate our verification process.

Kind regards,

BitGrail Team

04 / 20 / 2018 10:00 UTC

COMUNICATO DEL 20 APRILE 2018 CHE ANNULLA E SOSTITUISCE IL COMUNICATO DEL 14 MARZO 2018 "FONDO CASSA DEDICATO ALLE VITTIME DEL FURTO DI NANO"

Il presente comunicato informativo va ad annullare e sostituire il comunicato informativo del 14 marzo 2018 denominato "Fondo cassa dedicato alle vittime del furto di NANO" e si invita cortesemente gli utenti a leggerlo integralmente con particolare attenzione.

ACCORDO TRANSATTIVO DESTINATO AGLI UTENTI DANNEGGIATI DAL FURTO DI VALUTA VIRTUALE NANO (XRB)

In vista della prossima riapertura del portale Bitgrail.com (verrà comunicata a breve la data esatta), BitGrail con il presente comunicato, intende anticipare ai propri utenti i dettagli del piano di rientro che verrà proposto (successivamente alla data di riapertura) ai possessori di valuta virtuale Nano (XRB), in deposito sulla piattaforma, che sono stati soggetti al furto così come da comunicato del 9 febbraio 2018.
Prima una doverosa premessa riguardante il furto subito e gli eventuali obblighi di BitGrail derivanti da esso.

BitGrail ribadisce ancora una volta di essere stata vittima di un furto, avvenuto sfruttando malfunzionamenti dei software messi a disposizione dal team Nano (XRB) (rai_node e block explorer ufficiale) e, pertanto, anche per tali motivi e conformemente alla legge, non si ritiene assolutamente responsabile, a qualsiasi titolo, dell'accaduto.

Ad ulteriore conferma di quanto sopra, tutte le transazioni illecite presentano evidenti anomalie nel block explorer e le altre valute virtuali (Bitcoin, Litecoin, etc..) depositate sul portale Bitgrail non sono state oggetto di prelievi non autorizzati.

Per tali ragioni Bitgrail si considera a tutti gli effetti anch'essa parte danneggiata dall'attività fraudolenta di cui sopra.

Per i fatti illeciti di cui sopra è stata presentata in data 9 febbraio 2018 formale denuncia querela presso l'Autorità Giudiziaria competente ed in data 12 febbraio 2018, 19 febbraio 2018 e 10 aprile 2018 sono state presentate ulteriori integrazioni di querela; fin da subito Bitgrail si è messa a disposizione delle Autorità fornendo tutte le informazioni in proprio possesso per poter ricostruire i fatti e cercare di individuare i soggetti che hanno commesso i fatti illeciti, nonché le prove che i soggetti coinvolti nell'attività fraudolenta hanno sfruttato la vulnerabilità del software NANO e non del software BitGrail.

Bitgrail, nello svolgimento della propria attività (di prestatore di servizi in valuta virtuale finalizzati allo scambio) ha sempre messo in atto tutte le cautele del caso e detenuto le somme depositate (in via accessoria ed a titolo gratuito) con la diligenza richiesta dalla legge e ritiene conseguentemente (anche conformemente alle previsioni contrattuali, alla responsabilità di soggetti terzi, ed alla particolare tipologia innovativa del settore di operatività) di non avere alcun obbligo restitutorio e/o risarcitorio nei confronti degli utenti danneggiati.

Tali motivazioni sono da sole sufficienti a sollevare BitGrail da qualsiasi obbligo risarcitorio e/o di restituzione delle somme sottratte indebitamente.

Tuttavia, su base volontaria, ad ulteriore dimostrazione della buona fede e serietà della ns. società, per venire incontro ai propri clienti, senza con ciò riconoscimento alcuno, a qualsiasi titolo, di responsabilità, BitGrail intende fare una proposta per definire qualsiasi tipologia di controversia che potrebbe sorgere, consistente in un piano di rientro che sarà subordinato alla accettazione e sottoscrizione di un accordo transattivo da parte degli utenti danneggiati, così da consentire a questi ultimi di rientrare, nel tempo, nella disponibilità delle somme che sono state a loro illegittimamente sottratte.

Bitgrail ritene che il piano di rientro che verrà proposto costituisca l'unica forma proponibile e percorribile per gli utenti danneggiati, così da consentire loro, nel tempo, di rientrare nella disponibilità delle somme che sono state illegittimamente ed in maniera fraudolenta sottratte.

Precisiamo che gli utenti non in possesso di Nano (XRB), non essendo stati oggetto del furto (tutte le coin ad eccezione di XRB, sono al sicuro), avranno accesso totale alle loro valute virtuali alla riapertura del sito.

VOCE NUMERICA "BGS"

Per la visualizzazione dell'andamento, nel tempo, dell'esecuzione degli accordi che verranno sottoscritti dagli utenti è stata resa visibile nella pagina "wallets" una voce numerica di seguito chiamata, per semplicità, "BGS", rappresentante numericamente, quota parte ed in rapporto uno ad uno, la valuta virtuale sottratta illecitamente agli utenti (pari complessivamente a n. 15,663,624.15064883 Nano (XRB)).

Alla data del 08 febbraio 2018 di scoperta della sottrazione illecita di Nano (XRB) e di sospensione temporanea delle funzionalità della piattaforma, residuavano depositati sui portafogli gestiti da Bitgrail n. 4,001,097.979112 Nano (XRB) pari al 20.3466% delle somme di Nano (XRB) originariamente in deposito e di titolarità degli Utenti.

Gli utenti danneggiati dal furto (ovvero tutti ed esclusivamente i possessori di Nano (XRB) sulla piattaforma BitGrail) possono fin da ora visualizzare la loro balance XRB aggiornata al 20.3466% e, nel contempo, la restante parte (l'79.6534%) visualizzata numericamente dalla voce "BGS".

La voce numerica "BGS" costituisce semplicemente un campo di un database elettronico (Sql), una voce contabile, con cui i soli utenti che sottoscriveranno l'accordo transattivo potranno monitorare periodicamente l'andamento del piano di rientro così come pattuito.

"BGS" essendo esclusivamente una voce numerica rappresentativa delle valute virtuali sottratte, non avrà il proprio market sulla piattaforma BitGrail al pari delle criptomonete trattate, e, quindi, non sarà scambiabile né negoziabile né convertibile con altre valute virtuali e non potrà essere acquistato da alcun utente, così come non potrà essere prelevato o depositato.
Ciò anche perché il piano di rientro sarà destinato esclusivamente agli utenti danneggiati che sottoscriveranno l'accordo transattivo.

La voce numerica "BGS" permetterà dunque ai soli utenti che aderiranno all'accordo (previa apposita sottoscrizione), di monitorare l'andamento del piano di rientro a loro esclusivamente destinato, visualizzando di volta in volta l'importo numerico residuo di "BGS" presenti nella propria pagina informativa relativa ai "Wallet", rappresentanti l'importo numerico residuo di Nano sottratti illecitamente e non ancora rimborsati conformemente all'accordo.

Per le motivazioni di cui sopra, la società ribadisce che "BGS" non costituisce, in alcun modo, una forma di investimento, o una nuova tipologia di criptovaluta, in quanto consiste in una mera voce numerica rappresentativa del numero di valuta virtuale Nano sottratta e non ancora rimborsata (nel tempo e fino a concorrenza) conformemente e nei termini e condizioni di cui all'accordo transattivo che gli utenti decideranno liberamente di sottoscrivere.

Bitgrail precisa che la voce numerica "BGS", costituente, inizialmente e cumulativamente, l'intero ammontare della valuta Nano (XRB) sottratta illegittimamente agli utenti, verrà di volta in volta aggiornata tenendo conto:

  1. globalmente, degli utenti che decideranno di cancellare il proprio account (o di quelli che non sottoscriveranno l'accordo nei termini previsti che verranno appositamente indicati sul portale https://bitgrail.com);
  2. delle sottoscrizioni dell'accordo transattivo e dall'andamento del piano di rientro, la cui esecuzione comporterà l'aggiornamento numerico del numero residuo di "BGS" visualizzabili dagli utenti che avranno aderito all'accordo nella propria pagina wallet.

DESTINAZIONE DELLE SOMME EVENTUALMENTE RECUPERATE DAI RESPONSABILI DEL "FURTO"

Ogni eventuale somma che, in tutto od in parte, verrà recuperata dai soggetti che hanno commesso i prelievi non autorizzati (e che entrerà materialmente nella disponibilità di Bitgrail) verrà ripartita, quota parte, conformemente alla legge, indistintamente tra tutte le parti che hanno subito il furto, indipendentemente dall'accettazione o meno dell'accordo, con modalità che verranno stabilite al momento dell'eventuale recupero (tenendo conto, comunque, sia delle eventuali somme fino ad allora recuperate dagli utenti che avranno aderito all'accordo, sia delle singole posizioni degli altri utenti).

TRANSAZIONE CON GLI UTENTI

Di seguito alcune indicazioni sulle modalità di esecuzione del piano di rientro che verrà proposto e che potrà essere attuato solo nei confronti degli utenti che sottoscriveranno l'accordo transattivo.

Alla riapertura della piattaforma, in un primo momento, le funzionalità relative alla sola valuta virtuale Nano (XRB) saranno bloccate a tutti gli utenti.

Successivamente, quando sarà resa disponibile la proposta di accordo transattivo per la definizione della controversia destinata agli utenti che hanno subito il furto, per questi ultimi l'utilizzo della piattaforma relativamente alla sola valuta virtuale Nano (XRB) sarà subordinato alla sottoscrizione del suddetto accordo, con espressa rinuncia ad ogni tipo di azione legale, da formalizzare mediante la compilazione di un modulo da stampare, firmare e uplodare con i documenti allegati.

Sarà comunque reso possibile, per qualsiasi utente, eliminare l'account conformemente ai termini contrattuali vigenti.

Bitgrail nell'accordo transattivo che verrà proposto, si impegnerà ad utilizzare il primo giorno di ogni mese il 50% degli incassi delle fee di trading del mese precedente per rimborsare pro quota gli utenti che a quel momento avranno aderito, mediante sottoscrizione, all'accordo transattivo che verrà a breve reso disponibile.

Il piano di rientro di cui sopra verrà eseguito, alternativamente (su base mensile) ed ad esclusiva discrezione di Bitgrail mediante:

  1. il rimborso, agli utenti che avranno sottoscritto la transazione che verrà resa disponibile, di una quota parte di valuta virtuale Nano (XRB) sottratta illegittimamente a prezzo fisso per unità pari a 10.5 $ (controvalore di scambio della valuta Nano al momento di scoperta della sottrazione illecita e di blocco degli scambi, somma, non rivalutabile, che sarà versata in Bitcoin con accredito nella Balance dell'Utente), secondo una media di pair BTC/USD tra diversi exchange (Bitfinex, Binance, Bitstamp...), con stato della posizione residua visualizzabile attraverso il valore numerico "BGS" che verrà di volta in volta aggiornato a seguito dell'avvenuto rimborso parziale; o alternativamente:
  2. il rimborso, agli utenti che avranno sottoscritto la transazione che verrà resa disponibile, di una quota parte di valuta Nano (XRB) in rapporto uno ad uno, con stato della posizione residua visualizzabile attraverso il valore numerico BGS che verrà di volta in volta aggiornato a seguito dell'avvenuto rimborso parziale.

Bitgrail si riserverà la facoltà (ove lo ritenga possibile ed opportuno, di sua spontanea volontà ed a propria discrezione) di aumentare, eventualmente e di volta in volta, su base mensile, l'importo destinato all'esecuzione del piano che verrà proposto. L'eventuale avverarsi di tale ipotesi costituirà una mera facoltà di Bitgrail che non comporterà per i mesi successivi il mutamento delle condizioni di base di cui alla transazione che verrà resa disponibile.

Bitgrail si riserverà inoltre la facoltà a propria ed esclusiva discrezione, di valutare ed accettare eventuali diverse proposte di definizione, a saldo e stralcio della loro posizione, da parte dei soli utenti che avranno aderito all'accordo sottoscrivendo la transazione. A tal fine verrà, in un secondo momento, implementata la possibilità, per i soli utenti che avranno sottoscritto l'accordo transattivo, di inserire un importo desiderato per la definizione a saldo e stralcio che, ove ritenuto di interesse da parte di Bigrail, potrà permettere a questi ultimi di definire anticipatamente il piano di rientro oggetto dell'accordo sottoscritto.

Bitgrail precisa nuovamente che al piano di rientro di cui sopra potranno aderirvi esclusivamente gli utenti danneggiati dalla sottrazione illecita di valuta Nano compiuta da soggetti terzi e costituirà in un rimborso, nel tempo, e fino a concorrenza, di quanto agli stessi illecitamente sottratto così come da accordo transattivo appositamente sottoscritto.

UTENTI EXTRA UE

Come già anticipato, in una fase iniziale e per un periodo limitato di tempo, alla riapertura delle funzionalità della piattaforma Bitgrail, le funzionalità di trading delle valute virtuali saranno concesse esclusivamente agli utenti UE mentre gli Utenti Extra UE che avranno sottoscritto l'accordo transattivo potranno mantenere attivo il proprio account ed effettuare il deposito ed il prelievo delle valute virtuali disponibili sulla piattaforma, ma avranno le funzionalità di trading bloccate.
E' intenzione di BitGrail riaprire quanto prima gli accessi alla propria piattaforma agli utenti di tutto il mondo.

IMPLEMENTAZIONI DELLA PIATTAFORMA

Al fine di garantire una quanto più veloce esecuzione del piano di rientro a favore degli utenti vittime del furto che avranno aderito all'accordo, BitGrail lavorerà da subito all'implementazione del sito occupandosi di:

  • Aumentare i market/pair a disposizione listando altre criptomonete
  • Migliorare l'interfaccia ed i grafici
  • Creazione di APP dedicate per smartphone/tablet
  • Realizzazione di un sistema di referral link
  • Verrà inoltre implementato un sistema di votazione per il list di nuove valute virtuali emergenti con modalità che verranno di seguito definite.

Grazie per l'attenzione.

Bitgrail



04 / 20 / 2018 10:00 UTC

ANNOUNCEMENT OF 20 APRIL 2018 THAT VOIDS AND REPLACES THE PREVIOUS ANNOUNCEMENT RELEASED ON MARCH 14, CALLED "CASH FUND DEDICATED TO THE VICTIMIS OF NANO THEFT"

This informative announcement voids and replaces the previous announcement released on March 14th, 2018, called "cash fund dedicated to the victims of NANO theft". We kindly invite the users to pay attention and read this in its entirety.

SETTLEMENT AGREEMENT DEDICATED TO THE USERS DAMAGED BY THE THEFT OF THE VIRTUAL CURRENCY NANO (XRB)

In view of the forthcoming re-opening of Bitgrail.com (which will soon be announced with an exact date and time), BitGrail intends to anticipate to its users the details of the re-entry plan that will be proposed to the owners of the virtual currency NANO (XRB) deposited on the platform, who have been involved in the previous theft, as communicated on February 9th, 2018.

First, we present a necessary premise concerning the theft and the eventual obligations of BitGrail deriving from it.

Once again, BitGrail confirms to have been a victim of theft. A crime made possible by taking advantage of known failures in the NANO team's various softwares (Rai Node and the Official Block Explorer) and therefore, for these reasons and in accordance with the law, Bitgrail doesn't consider itself responsible for the unforeseen circumstances.

To further confirm this, all the illegal transactions related in the NANO software present obvious anomalies in the Block Explorer and the other virtual currencies such as Bitcoin, Litecoin, etc., deposited on BitGrail platform, have not been subject to unauthorized withdrawals.

For those reasons, BitGrail considers itself to be damaged by the fraudulent activity mentioned above.

Because of the illicit act described above, on February 9th, 2018 a formal complaint was filed to the competent judicial authorities. On 12th February 2018, 19th February 2018 and April 10th, 2018, further supplementary complaints were submitted. From the beginning, BitGrail has made itself available to the authorities by providing all the substantial information in its possession in order to reconstruct the facts and try to identify the subjects who committed the illegal activities, as well as the proof that the subjects involved in the fraudulent activity exploited the vulnerabilities of NANO software and not BitGrail software.

In carrying out its activities as a provider of services in virtual currency (aimed at trading such virtual currencies), BitGrail has always implemented all the security measures and held the deposited sums (accessorily and free of charge) with the diligence required by the law and, consequently, believes (also in accordance with the contractual provisions, the responsibility of third parties, and the particular innovative typology of the operating sector) of not having any obligation of restitution and/or compensation for the damaged users.

These grounds are alone sufficient to relieve BitGrail S.r.l of any refund obligation and/or repayment of the stolen amounts.

However, as further demonstration of the good faith and seriousness of the company, in order to meet its users half-way though without recognition of any liability, BitGrail S.r.l intends, on a voluntary basis, to make a proposal to define any type of dispute that could arise, consisting of a repayment plan that will be subject to the acceptance and the subscription of a settlement agreement by the damaged users, so as to allow them to be enabled to recover their illegally stolen funds over time.

BitGrail believes that the repayment plan that will be proposed is the only solution available and viable for the damaged users, so as to allow them to have again the sums that have been illegitimately and fraudulently removed.

We specify that the users who are not in possession of NANO (XRB), not having been victims of the theft (all the coin are safe with the exception of NANO/XRB), will have full access to their virtual currencies with the re-opening of the site.

"BGS" NUMERIC ITEM

In order to view the executive progress of the agreements that will be agreed upon by the users, a numeric item - simply called "BGS" - is now available in the "wallets" affected on the BitGrail exchange. The "numerical item", simply known as "BGS", represents the virtual currency illegally withdrawn from the Bitgrail exchange customers, which is the equivalent to the total amount of 15,663,624,15064883 in NANO (XRB/RaiBlocks).

On February 8th, 2018, the discovery of the illicitly stolen NANO (XRB) and of the temporary suspension of the platform's functions, the NANO wallet managed by BitGrail in the amount of 4,001,097,979112 NANO (XRB) was deposited into the BitGrail exchange's NANO wallet. A sum equal to the 20.3466% of the sums of NANO (XRB) originally in deposit and ownership of the users.

Users damaged by theft (exclusively NANO (XRB) owners on the BitGrail platform) can now view their updated XRB balance in the amount that totals 20.3466% and, at the same time, the remaining portion (79.6534%) displayed numerically from the numeric item "BGS."

The "BGS" numeric item resides in simply an electronic database (SQL), an accounting item in which only the users who have signed the agreement, can periodically monitor the progress of the repayment plan as agreed in the accord.

"BGS" will not have its own market on the BitGrail platform, since it's exclusively a numeric item that represents the subtracted total amount as noted above. For that reason, unlike the way the other currencies are treated, it won't be tradable nor negotiable nor convertible with any other virtual currency on the BitGrail platform and cannot be purchased by any user. In addition, it can't be withdrawn or deposited. This is also because the re-entry plan will only be used to refund users who have been a victim of the circumstances and those who will accept the settlement agreement.

Therefore, the "BGS" numeric item in the "Wallet" will allow only those users who have accepted the re-entry plan agreement (after the appropriate registration and signing) to check the progress of the return plan dedicated to them exclusively. They will also be able to view the remaining numeric amount of "BGS" present on their "Wallet" information page, representing the residual amount of NANO (XRB) illegally withdrawn and not yet repaid in accordance with the agreement.

For these reasons mentioned above, the company reiterates that "BGS" does not constitute, in any way, a form of investment, or a new type of cryptocurrency, as it consists of a mere numeric item representative of the number of virtual currency subtracted NANO and not yet reimbursed (over time and up to the completion of the plan) in accordance with the terms and conditions of the settlement agreement that users will freely decide to subscribe to.

BitGrail states that the "BGS" numeric item, constituting initially and cumulatively, the entire amount of the NANO (XRB) currency illegally subtracted from the users, will be updated periodically taking notice of the following:

  1. Globally, the users who will decide to terminate their accounts (or those who will not agree to sign the agreement within an established deadline, that will be announced and specifically indicated on the portal of our website at https://bitgrail.com);
  2. The signing of the settlement agreement and the progress of the repayment plan, which its execution will lead to the numeric update of the remaining number of "BGS" that can be viewed by those users who have accepted the agreement on their own "Wallet" page.

DESTINATION OF THE SUMS EVENTUALLY RECOVERED BY THE "THEFT" MANAGERS

Any sum that, in whole or in part, will be recovered by the parties that have committed the unauthorized withdrawals (and of which will physically enter BitGrail's availability) will be distributed, and partly shared, in accordance with the law, indistinctly between all the parties that have experienced the theft, independently from the acceptance or otherwise of the agreement, with modalities that will be established at the time of the eventual recovery (considering, in any case, the eventual sums recovered until then by the users who have subscribed to the agreement, and the individual positions of other users).

TRANSACTION WITH USERS

Below, there are some indications of the implementing rules of the re-entry plan that will be proposed and which can be implemented only in respect of users who will sign the settlement agreement.

For a limited time, upon re-opening of the BitGrail Exchange, full functionalities (including Trading/Deposit/Withdrawal) related to the NANO (XRB) virtual currency will be disabled to all users.

At a later time, when the proposed settlement agreement regarding the NANO (XRB) virtual currency theft is presented to the costumers who were victims of the theft, the continual use of the BitGrail platform related to the NANO (XRB) virtual currency will only be available to those customers who have signed the aforementioned agreement, with an expressed renouncement to every and all types of legal actions against BitGrail, and it will have to be formalized through the completion of a form (which will be provided.) The form will have to be printed, signed and uploaded with their respective attached documents.

However it will be possible for any user to terminate the account in accordance with the current contractual terms.

In the settlement agreement that will be proposed, BitGrail will commit to the users that, on the first day of every month, 50% of the accrued trading fees of the previous month will be used to reimburse, proportionally to the shares, to those users who have signed the settlement agreement. The settlement agreement will shortly be available to the users affected by the NANO (XRB) theft.
The above re-entry plan will be executed, alternatively (on a monthly basis) and at the sole discretion of BitGrail by:

  1. The reimbursement to the users who have subscribed the transaction that will be made available, of a portion of virtual currency NANO (XRB) illegally subtracted at a fixed price per unit of $10.5 USD (which was the exchange value of the NANO currency at the time of the discovery of the illegal theft and blocking of exchanges, in total sum, is not revaluable, which will be paid in the form of Bitcoin with crediting to the Balance of the User's "Wallet"), according to a BTC/USD pair average between different exchanges (Bitfinex, Binance, Bitstamp, etc.,) with status of the residual proportion that can be viewed through the numeric item "BGS," which will be updated periodically following the partial refund; or alternatively:
  2. The reimbursement, to users who have signed the agreement that will be made available, of a portion of NANO currency (XRB) in a one-to-one ratio, with the status of the residual position viewable through the numerical value "BGS" that will be periodically updated following the partial repayment plan.

BitGrail reserves the right (where it deems it possible and appropriate, of its own volition and at its discretion) to increase, possibly and from time to time, on a monthly basis, the amount allocated to the execution of the plan that will be proposed. The eventual occurrence of this assumption will constitute and facilitate BitGrail that will not result for the following months the change of the basic conditions of the transaction that will be made available to the users.
BitGrail will also reserve the right to its own discretion, to evaluate and accept any different proposals for the proposed agreement (that will be presented to the affected users), balance and removal of their position, by the only users who have signed up to the agreement by signing the agreement. To this end, the possibility will be implemented, for the users who will have signed the settlement agreement, to insert a desired amount for the definition of the balance and write-off, which, if deemed of interest by BitGrail, may allow the latter to define in advance the repayment plan subject of the agreement signed.
BitGrail states, once again, that only those users who have been affected by illicitly stolen NANO (XRB) currency made by third parties will be able to join the agreement which will consist of a reimbursement, over time and up to the complition of the plan, of the illicitly stolen goods as

EXTRA EU USERS

As previously mentioned, at an early stage and for a limited period of time, when the full functionality of the BitGrail platform re-opens, the virtual currency trading functions will be granted exclusively to EU users, while the non-EU users who have signed the settlement agreement will be able to keep their accounts active and make the deposits and withdrawals of virtual currencies available on the platform, but will have the trading features disabled.

It is BitGrail's intention to re-open access to its platform in the near future as soon as possible to users who are all over the world.

IMPLEMENTATIONS OF THE PLATFORM

With the purpose of guaranteeing an expedited execution of the re-entry plan concerning the the victims of the theft who have accepted the agreement, BitGrail will immediately work on the implementation of the site, focusing on, but not limited to:

  • Market/pair increases by adding various cryptocurrencies
  • Interface and charts improvements
  • An APP for smartphone/tablet
  • The implementation of a referral link system

In addition, a voting system for the list of new emerging cryptocurrencies will also be implemented.

Thank you for your attention,

BitGrail

04 / 10 / 2018 01:00 UTC

Comunicato sulle dichiamazione del team di NANO

In relazione al comunicato del 9 aprile 2018 del Dev Team mi dispiace prendere nuovamente atto che Bitgrail viene ingiustamente accusata senza che siano in possesso di alcun dato concreto in mano.
Per tali azioni, che assumono nuovamente contenuto diffamatorio, Bitgrail si riserva nuovamente di agire in via penale e civile a tutela dei propri diritti e per il risarcimento dei danni subiti.

Dispiace anche constatare che tale atteggiamento assunto dal Dev Team non va solo a danno di Bitgrail, ma, in particolare, ledendo l'immagine di Bitgrail danneggia direttamente gli utenti andando a compromettere nella portata l'esecuzione del piano di rientro che verrà a breve formulato.
Piano di rientro che, come già anticipato, verrà formulato a solo titolo transattivo senza riconoscimento alcuno di responsabilità, in quanto, civilmente, Bitgrail non è tenuta risarcire alcun danno.

Ad avviso di Bitgrail appare inoltre non trasparente promuovere una azione legale senza rendere consapevoli gli utenti delle reali possibilità di vincita e di recupero attraverso tale azione, e senza renderli edotti di tutti i rischi.

Non si comprende il motivo per cui il Dev Team si stia accanendo contro Bitgrail dopo averlo supportato, pubblicizzato, dopo aver collaborato direttamente, aver avuto accesso ai server, etc..

Non si comprende, infine, il motivo per cui, la soluzione migliore (proposta immediatamente ed ad esclusiva tutela degli utenti) di effettuare un fork, non sia stata minimante presa in considerazione dal Nano Team che ha, invece, preferito attaccare (senza alcuna prova) Bitgrail al posto di tutelare gli Utenti.

Bitgrail sta giorno dopo giorno lavorando per cercare di trovare la migliore soluzione proponibile con le proprie forze, Dev Team cosa sta facedno invece?



04 / 10 / 2018 01:00 UTC

Statement on NANO team declarations

With regards to the statement issued by the Nano Team in April 9th 2018, we are sorry to point out once again that Bitgrail is being accused without any concret evidence. We reserve the right to take legal action (civil and criminal) in order to preserve our rights and for damages caused by those defamatory actions.

We regret to say that dev team's behavior harms not only Bitgrail, but also our users who are directly damaged by the tarnishing of our image, which threatens to partially compromises the implementation of the re-entry plan (that will be formulated shortly).
As already anticipated in the past, it will be a settlement agreement without recognition of any liability: According to the law Bitgrail is relieved of any refund of the damages.

Bitgrail believes promoting legal actions without making the users aware of all the risks and of the real chances of recovery through such action, to be a non-transparent procedure

It is not clear why the dev team is fighting against Bitgrail, since the latter supported it and promoted it. Plus, even after a close cooperation and the access to its servers.

Also it is not clear how the best solution (proposed immediately and exclusively for the protection of the users) to fork, was not considered by the Nano Team, who instead preferred to attack (without any proof ) Bitgrail.

Bitgrail is working day by day trying to find the best solution with its own strength.

What is the dev team doing, instead?

Il presente comunicato informativo è annullato e sostituito dal comunicato del 20 Aprile 2018 a cui si rimanda

03 / 14 / 2018 16:30 UTC

Fondo cassa dedicato alle vittime del furto di NANO

In vista della prossima riapertura del portale Bitgrail.com (comunicheremo a breve la data esatta), BitGrail con la presente intende informare i propri utenti sui dettagli del fondo cassa che verrà istituito per i possessori di NANO in deposito sulla nostra piattaforma che sono stati soggetti al furto così come comunicato in data 9 febbraio 2018.

Prima una doverosa premessa riguardante il furto subito e gli eventuali obblighi di BitGrail derivanti da esso.

BitGrail ribadisce ancora una volta di essere stata vittima di un furto, avvenuto sfruttando malfunzionamenti dei software messi a disposizione dal team NANO (rai_node e block explorer ufficiale) e, pertanto, anche per tali motivi e conformemente alla legge, non è assolutamente responsabile, a qualsiasi titolo, dell'accaduto.

Confermiamo che è in corso un'indagine da parte della Autorità Giudiziaria competente per far luce sul furto e che abbiamo consegnato tutti gli elementi utili per ricostruire l'accaduto comprese le prove che i soggetti coinvolti nell'attività fraudolenta hanno sfruttato la vulnerabilità del software NANO e non del software BitGrail.

Tali motivazioni sono da sole sufficienti a sollevare BitGrail da qualsiasi obbligo risarcitorio e/o di restituzione delle somme sottratte indebitamente.

Tuttavia, su base volontaria, ad ulteriore dimostrazione della buona fede e serietà della ns. società, per venire incontro ai propri clienti, senza con ciò riconoscimento alcuno di responsabilità, BitGrail S.r.l. intende istituire un fondo cassa (mediante creazione di token) dedicato agli utenti danneggiati dal furto, così da consentire loro di rientrare, nel tempo, nella disponibilità delle somme che sono state a loro illegittimamente sottratte.

Precisiamo che gli utenti non in possesso di NANO, non essendo stati oggetto del furto (tutte le coin ad eccezione di XRB, sono al sicuro), avranno accesso totale alle loro criptomonete alla riapertura del sito.

Token BGS (BitGrail Shares)

Nella pagina wallets è fin da ora presente un nuovo token (BGS, BitGrail Shares) del quale ne sono stati distribuiti 15,663,624.15064883 in rapporto 1 ad 1 con i NANO rubati.

Gli utenti danneggiati dal furto (ovvero tutti ed esclusivamente i possessori di NANO sulla piattaforma BitGrail) possono fin da ora visualizzare la loro balance XRB aggiornata al 20.3466% e, nel contempo, la restante parte (l'79.6534%) convertita in BGS.
L'accesso e la titolarità al/del token BitGrail Shares sarà però permesso/concessa solo agli utenti che accetteranno l'accordo di definizione della controversia, così come indicato al successivo punto.

Il nuovo token BitGrail Shares, avrà il proprio market sulla piattaforma BitGrail, sarà tradabile, ma non depositabile, né prelevabile.
Non è da escludere che in futuro il suddetto token possa essere convertito in criptomoneta realizzata ad hoc, permettendone, quindi, prelievo e deposito

Il giorno 1° di ogni mese BitGrail utilizzerà il 50% degli incassi delle fee di trading del mese precedente per riacquistare i token BGS proporzionalmente fra gli utenti che li avranno in Balance nel proprio wallet.
Il buyback dei token verrà effettuato a prezzo fisso a 10.5 $ per singola unità (pagati in Bitcoin), secondo una media di pair BTC/USD tra diversi exchange (Bitfinex, Binance, Bitstamp...).

Come detto, BGS sarà tradabile sulla piattaforma; gli utenti in possesso di tali token saranno in grado di acquistare e/o vendere a prezzo diverso da quello imposto per il buyback, dando quindi la possibilità agli utenti di liquidare anticipatamente la propria posizione in BGS laddove ci sia mercato sufficiente al prezzo desiderato.
Ogni eventuale somma che verrà recuperata dai soggetti che hanno commesso i prelievi non autorizzati (e che entrerà materialmente nella disponibilità di Bitgrail S.r.l.) verrà immediatamente destinata ai possessori dei token fino a concorrenza delle somme sottratte imputate pro quota agli utenti danneggiati (al valore di 10.5$).

Accordo con gli utenti

Alla riapertura del sito, l'utilizzo della piattaforma per gli utenti vittime del furto, sarà vincolato alla sottoscrizione di un accordo transattivo di definizione bonaria della controversia con espressa rinuncia da parte dell'utente ad ogni tipo di azione legale, da formalizzare mediante la compilazione di un modulo da stampare, firmare e uplodare con i documenti allegati.
Tale rinuncia consentirà agli utenti di entrare nella effettiva disponibilità dei token BGS sopra descritti. In denegata ipotesi, i soggetti che non accetteranno di formalizzare l'accordo transattivo di cui sopra, non avranno alcuna alternativa che l'eliminazione dell'account conformemente ai TOS vigenti.

Utenti Extra UE

Come già anticipato in passato, BitGrail, al momento, e per un periodo limitato di tempo, non sarà in grado di garantire il trading agli utenti EXTRA UE.
è nostra intenzione quanto prima riaprire gli accessi alla nostra piattaforma agli utenti di tutto il mondo.
Gli utenti Extra UE avranno comunque a disposizione le funzionalità di deposito e prelievo delle criptomonete ed il buyback dei token BGS.

Implementazioni della piattaforma

Al fine di garantire una quanto più veloce esecuzione del piano di riacquisto dei token che saranno in possesso degli utenti vittime del furto che hanno aderito all'accordo, BitGrail S.r.l. lavorerà da subito all'implementazione del sito occupandosi di:

  • Aumentare i market/pair a disposizione listando altre criptomonete
  • Migliorare l'interfaccia ed i grafici
  • Creazione di APP dedicate per smartphone/tablet
  • Realizzazione di un sistema di referral link

Verrà inoltre implementato un sistema di votazione per il list di nuove criptominete emergenti che sarà basato sui token BGS..

Grazie per l'attenzione.

Bitgrail S.r.l.



This statement is canceled and replaced by the one released dated April 20, 2018

03 / 14 / 2018 16:30 UTC

Cash Fund dedicated to the victims of the NANO theft

In view of the forthcoming reopening of Bitgrail.com (we will soon announce the exact date), BitGrail srl intends to inform its users of the details of the soon to be established cash fund dedicated to NANO owners, victims of the theft that was communicated on February 9 2018.

Prior to that, a premise concerning the suffered theft and Bitgrail's obligations arising from the theft itself.

BitGrail S.r.l intends to stress having been subject to theft, a crime made possible by taking advantage of faults in the team NANO's softwares (rai_node and the official block explorer) and therefore, for these reasons and in accordance with the law, it is not in any way responsible for the situation.

We confirm that an investigation led by the legal authorities is underway The purpose of the investigation is to shed light on the theft, therefore we have already provided all the useful elements in order to reconstruct the facts, including the evidence concerning those involved in the fraudolent activity, who took advantage of the vulnerability of NANO's software, thus not Bitgrail's.

Those grounds are alone sufficient to relieve BitGrail S.r.l of any refund obligation and/or repayment of the stolen amounts.

However, as further demonstration of the good intentions and seriousness of the company, in order to meet its users half-way though without recognition of any liability, BitGrail S.r.l intends, on a voluntary basis, to establish a cash fund (by creating a token) dedicated to the users damaged by the theft. Doing so, they'll be enabled to recover their stolen funds over time.

We must specify that, since they are not victim of the theft, users that didn't own NANO will have full access to their coins at the site reopening. (all the coins are safe, apart from XRB).

Token BGS (BitGrail Shares)

A new token (BGS, BitGrail Shares) is already present on the wallet page. 15.6 MLN of them have been distributed in a 1 to 1 ratio with the stolen NANO.

The users who have been damaged by the theft (Meaning solely and exclusively all the NANO owners on Bitgrail) can already see their 20% updated XRB balance and, at the same time, the remaining part (80%) converted into BGS.
Access and ownership to/of the BitGrail's token is granted only to users who will accept the settlement agreement, as stated in the next point.

The new BitGrail Shares token will have its own market on Bitgrail's platform. It will be possibile to trade the token, but not deposit it or withdraw it. It is not excluded that the abovementioned token could be converted into an apposite cryptocurrency, thus enabling withdrawal and deposit.

The first of the month BitGail will use the 50% of the previous month trading fees income in order to reacquire the BGS token, proportionally among the users who have them in their Balance.
The tokens' buyback will occurr at the fixed price of 10.5 $ per unit (in Bitcoin), considering an average of BTC/USD pair among various exchanges ( Bitfinex, Binance, Bitstamp...)

As said, it will be possible to trade BGS on the platform. Users who own said token will be able to buy and/or sell at a different pricing from the one required for the buyback. Doing so, users will have the chance of liquidating their BGS in advance, whenever there is an adequate market situation with the desired price.
Any amount that can, in case, be recovered from those who have perpetrated the unauthorised withdrawals (therefore materially in the availabilty of BitGrail S.r.l) will be immediately destinated to the tokens' owners up to the extent of the pro rata sums subracted from the damaged users. (with value of 10.5$)

Agreement with the users

With the reopening of the site, the use of the platform for the victims of the theft will be bound by the signature of a settlement agreement. The latter will be characterised by an expressed renouncement from the users to every type of legal action, and will have to be formalized through the compilation of a form. The last will have to be printed, signed and uplodaded with the attached documents.
Such renouncement will allow the availability of the BGS tokens above described. In denegata hypothesis, subjects who won't accept the settlement agreement will have no alternative except for the account termination in compliance with the TOSs.

Extra UE users

As already anticipated in the past, BitGrail won't be able to guarantee the trading to the extra UE users for a limited period of time.
Our intention is to reopen the access to the whole world as soon as possible.

Extra UE users will be able to deposit and withdraw. The BGS token buypack will also be available.

Implementations of the platform

With the purpose of guaranteeing a faster execution of the plan concerning the purchase of the tokens owned by the victims of the theft who have accepted the agreement, BitGrail S.r.l. will immediately work on the implementation of the site, focusing on:

  • Markets/pair increasing by adding other criptocurrencies
  • Interface and charts improvements
  • an APP for smartphone / tablet
  • the realization of a referral link system

A voting system based on the BGS tokens for the list of new emergent criptocurrencies will be implemented.

Thanks for the attention.

Bitgrail S.r.l.

02 / 13 / 2018 00:30 UTC

Aggiornamento BitGrail

Quello che segue è un breve e dovuto aggiornamento per rispondere alle accuse ed insinuazioni contro la nostra società.

Bitgrail S.r.l. ribadisce che tutte le coin, ad eccezione di NANO (dei quali rimane circa un 20%), sono al sicuro.
Tutti i bug pregressi dell'exchange che hanno portato perdite (molto ridotte) in altre monete (ETH ad esempio) sono stati ovviamente risolti e sanate direttamente dalla società settimane/mesi fa.
L'hack su NANO non riguarda ovviamente niente di tutto ciò. In questo caso, come già detto più volte, si è trattato di un furto.

Ribadiamo che abbiamo presentato regolare denuncia alle autorità competenti segnalando le informazioni riguardanti i responsabili dell'hack ed i bug sfruttati (non imputabili al nostro software).
Non daremo informazioni tecniche dettagliate sul furto pubblicamente.
Come già detto, ci sono delle indagini in corso e chi di dovere avrà tutti i dati, tutti gli strumenti e la nostra piena collaborazione per chiarire ogni aspetto di questa faccenda.

Non crediamo invece, che i social network siano il posto giusto per condurre le indagini come sta accadendo oltreoceano con il Dev Team di NANO che ha, deliberatamente, accusato l'amministratore delegato della BitGrail S.r.l. di voler insabbiare l'accaduto.
Accusa che come risultato mette in pericolo la vita dell'exchange in primis e, di non secondaria importanza, del suo amministratore delegato.
Anche (e non solo) per questo motivo abbiamo presentato un'ulteriore denuncia per diffamazione aggravata a mezzo stampa (comunicazione pubblicata su piattaforma Medium a seguito della quale, in tutto il mondo, le testate giornalistiche hanno riportato le loro dichiarazioni diffamatorie) contro gli sviluppatori di NANO.

Come avrete potuto leggere dalla chat divulgata senza autorizzazione dal Dev Team di NANO, nei giorni scorsi ci siamo confrontati con Colin LeMahieu e Zack Shapiro, mostrandoci disponibili, per trovare una soluzione all'ammanco.
L'amministratore delegato della BitGrail S.r.l. ha proposto un fork come ipotetica soluzione al fine di restituire ai legittimi proprietari la coin rubate.
La reazione dei due DEV di NANO è stata inaspettatamente di chiusura totale al dialogo.
Ci è stato quindi impossibile valutare di comune accordo altre possibili soluzioni.
Precisiamo che fino al giorno prima dell'accaduto, intrattenevamo cordialmente contatti quotidiani con Zack Shapiro per questioni inerenti NANO e BitGrail.

Tornando al nostro sito, il motivo per cui, temporaneamente, siano disabilitate le principali funzionalità dell'exchange (trading, depositi e prelievi) è unicamente per aspetti prettamente legali.

Infine, abbiamo pronto un piano di recupero che comunicheremo appena sicuri della sua fattibilità a livello legale e contabile.

Seguiranno a breve ulteriori comunicati.

Grazie per l'attenzione.

Bitgrail S.r.l.

02 / 09 / 2018 21:30 UTC

Avviso importante

Bitgrail S.r.l. comunica ai propri utenti che da controlli di verifica interna di congruità delle operazioni di prelievo sono emerse delle transazioni non autorizzate che hanno portato ad un ammanco di n. 17 Mln di Nano c.a. costituenti parte dei portafogli gestiti da Bitgrail S.r.l.

Per l'attività fraudolenta di cui sopra, è stata presentata in data odierna regolare denuncia querela presso le autorità di polizia competente e le indagini di polizia sono in corso.

Si informa che le altre valute depositate non sono state interessate dai prelievi non autorizzati.

Per effettuare ulteriori accertamenti su quanto avvenuto, in via cautelativa ed a tutela degli utenti verranno temporaneamente sospese tutte le funzionalità del sito, ivi compresi i prelievi ed i depositi.

Porgiamo le nostre più sincere scuse ai nostri clienti ed a tutti i soggetti coinvolti dal trasferimento illecito di Nano verificatosi sulla nostra piattaforma.

Seguiranno a breve ulteriori comunicati.

Grazie per l'attenzione.

Bitgrail S.r.l.



02 / 09 / 2018 21:30 UTC

Important notice

Bitgrail S.r.l. Informs its users that internal checks revealed unauthorized transactions which led to a 17 million Nano shortfall, an amount forming part of the wallet managed by Bitgrail S.r.l.

Today a charge about those fraudulent activities has been submitted to the competent authorities and now is under police investigation.

We inform you that the other currencies have not been involved.

In order to conduct further verifications, all the activities will be temporarily suspended (including withdrawals and deposits). This procedure is indispensable for users security.

We do offer our full and sincerest apologies to our customers and to whom has been involved into the illegal transfers of Nano occurred on our platform.

Other announcements will be released shortly.

Thank you for your attention.

07 / 28 /2017 14:30 UTC

Bitcoin Fork: 1 August 2017

On 1st August, 2017, an hard fork will be probably performed: BitGrail intend to support both Bitcoin and its minority forked branch.
So, once the nodes will be set up by developer, users will have their BTC (Bitcoin) and the equivalent BCC (the so called Bitcoin Cash) balances on BitGrail wallets.

Meanwhile, to avoid problems in case of fork, BTC deposits and withdrawals will be suspended from 30th July 00:00:00 UTC±00:00; they would be safely enabled again as soon as possible (after 1st August).

Pursuing the primary aim to guarantee users interests, everything will be done with caution, carefully monitoring development.